IL DERBY : gsLubacaria 1 ASAO 2

Prima partita stagionale per l’ASAO , che inizia l’anno in ritardo dopo la trasferta europea a Praga, dove i ragazzi viola hanno dato tutto.  Mister Giulietti  ha puntato su una preparazione senza amichevoli, non prevedendo che il fato avrebbe messo di fronte il rinato San Giorgio (ora Gs Lubacaria) in un derby  sempre sentito, ma con spirito di amicizia e appartenenza allo stesso comune di Terre Roveresche.

La partita parte con una gestione di palla dell’ASAO  fino al limite della propria area ed una Lubacaria che prende sempre più fiducia e mette in difficoltà i viola, arrivando al tiro che però non impegna il portierone Vegliò.  Un po’sonnacchioso il gioco si trascina avanti ed il centrocampo con il solito Richi inizia, assieme a Para, a girare e creare qualche grattacapo in più agli avversari.

Come tutte le partite che non  decollano deve succedere qualcosa  che le sblocca, ed ecco servita una punizione che  il centrale difensivo goleador  Goro insacca da pochi metri dopo una deviazione di Richi.

 Il vantaggio viola fa si che gli avversari provino l’arrembaggio con lancioni e poco gioco.  Tutto porta al pareggio, dopo un mischione in area la palla si ritrova in rete dopo varie  deviazioni. Quindi 1 a 1 palla al centro ed un risultato giusto.  La carambola dei cambi non porta grandi sconvolgimenti, ma negli ultimi minuti chi ha voglia di vincere ci mette più gamba.  Dopo due buone azioni l’ASAO si guadagna un angolo ed il solito schema di mister Giulietti porta al gran gol di testa dell’altro centrale difensivo Rinaldini. Il solito cuore ASAO porta a casa un altro derby di Terre Roveresche